Come scrivere un curriculum efficace

Come scrivere un curriculum efficace

Il curriculum vitae nel mondo del lavoro rappresenta il tuo biglietto da visita, non farti trovare impreparato!

Devi sapere che il CV perfetto non esiste, quindi non disperarti, non c’è una ricetta universale! Molto può dipende dal candidato e dall’azienda, dalle esperienze e dagli elementi che farai emergere bel tuo CV. 

Ti stai chiedendo come scrivere il curriculum vitae? Come inserire le informazioni e dividere le sezioni del cv? 

Se hai bisogno di aiuto, leggi l’articolo per scoprire la giusta sequenza in cui ordinare la struttura del tuo curriculum vitae.

Le 6 principali sezioni del cv 

Scrivere da zero il cv può scatenare la classica ansia del foglio bianco perché non sai da che parte iniziare. E per questo che vogliamo darti dei consigli su cosa fare. 

Se sei indiciso riguardo quale strumenti utilizzare per creare il tuo Cv leggi la nostra guida: ti suggeriamo i migliori tool per creare cv

Ricorda sempre che il curriculum vitae deve essere breve e leggibile, per questo si consiglia di non superare massimo le due pagine. Deve essere semplice e chiaro, efficace e curato dal punto di vista grafico. Per questo va diviso in sezioni seguendo un certo ordine, sarà sicuramente apprezzato dal recruiter. E’ importante prestare cura e attenzione per la sua stesura. La domanda non è solo “come devo scrivere il cv?” Ma anche “cosa devo scrivere nel cv?”

Il tuo Cv deve contenere solo informazioni rilevanti per il tuo potenziale lavoro, quindi vuol dire che questo potrà variare in base al posto per cui ti candidi. 

Ad ogni modo, i dati che non devono mancare sono i seguenti, ecco le principali sezione da riempire per come scrivere un curriculum vitae di successo. 

Informazioni personali 

Gli esaminatori e/o i tuoi nuovi datori di lavoro dovranno saperti contattare in qualche modo, nel caso in cui siano interessati a un colloquio di lavoro. Per questo nella prima sezione del tuo cv dovrai inserire le tue informazioni personali, come: nome e cognome, residenza e domicilio, mail e indirizzo. Sono dati che vanno inseriti all’inizio del cv, in alto a sinistra, sono le cosiddette informazioni per farti “trovare”.

Esperienze formative 

Sia le esperienze formative che quelle professionali vanno organizzate in modo cronologico, indicate dalla più recente alla meno recente. 

Per le esperienze formative, dovrai indicare i titoli di studio conseguiti. Oltre al percorso universitario e scolastico, ti consigliamo di inseriti eventuali Master, periodi di studio all’estero e corsi di formazione.

Se non hai ancora delle esperienze lavorative perché stai studiando o ti sei appena laureato, valorizza la sezione dell’esperienza formativa inserendola per prima, rispetto a quella professionale.

Esperienze lavorative

Si possono anche acquisire determinate competenze in ambienti non professionali. Indica le tue attività extracurriculari svolte parallelamente agli studi, come attività di volontariato, allenatore e progetti universitari. 

Nella sezione che riguarda le tue esperienze professionali, inserisci un breve riassunto e specifica: il ruolo svolto, l’arco temporale, l’azienda in cui hai lavorato (nome azienda, tipologia e settore), attività e responsabilità svolte e le competenze acquisite.

Conoscenze linguistiche 

Sappiamo tutti quanto siano importanti le lingue al giorno d’oggi. Se fino a qualche anno fa inserire le competenze linguistiche non era obbligatorio, oggi si tratta di un’informazione necessaria che non può essere omessa. Quando si inseriscono le lingue sul cv, bisogna essere onesti circa il proprio livello di conoscenza. Per questo ti consigliamo di inserire eventuali certificazioni, corsi di lingua o esperienze all’estero. Saper parlare e scrivere una o più lingue è una delle competenze che molte aziende si aspettano dai candidati.  

Conoscenze tecniche

Che le competenze tecniche siano importanti è un dato di fatto. Le Hard Skills sono la parte principale di ogni offerta di lavoro; rilevano agli esaminatori il livello di abilità e specializzazione del candidato.

Oggigiorno ogni professione richiede un numero più o meno elevato di conoscenze tecniche.

In questa sezione potrai inserire tutte le conoscenze e capacità specifiche acquisite. Competenze relative a programmi, come: pacchetto office, excell, strumenti di programmazione e di grafica, programmi per editare e modificare foto, ecc

Profili social personali 

Nell’ultima sezione del tuo cv aggiungi i profili social. Ricorda di scegliere attentamente quali inserire, perché possono mostrare un lato di te anche molto personale, per cui aggiungili solo se sono utili per la tua candidatura. 

Ricordati di inserire e sottoscrivere la specifica autorizzazione all’utilizzo dei dati personali.  

Tieni presente che, quelle appena elencate non sono da considerarsi regole ferree e che certe sezioni possono assumere maggiore importanza a seconda della posizione per cui ti canditi. 

Un buon curriculum vitae solitamente contiene un format del genere, dove sono presenti queste sezioni e informazioni. 

Ricorda sempre di ricontrollare il tuo cv e di adattarlo alla posizione per cui ti candidi, ecco perché ti consigliamo di leggere anche questo nostro articolo: Errori da non commettere nel cv (link)

Ora è il tuo turno! E tu sei pronto a scrivere il tuo curriculum vitae? 

Visita il nostro sito e scopri tutte le posizioni aperte, inviaci il tuo curriculum!

Chiudi il menu