Social Recruiting: il nuovo modo di cercare lavoro 

Social Recruiting: il nuovo modo di cercare lavoro 

Il mondo digitale sta trasformando le dinamiche di ricerca e selezione, sempre più chi lavora nel campo delle risorse umane utilizza i social network per indagare e cercare i candidati ideali per la propria azienda. 

La prima parte della selezione avviene ormai in buona parte su social, sopratutto su linkedin, ecco perchè negli ultimi anni è nato il fenomeno del social recruiting; una modalità tutta nuova per cercare risorse.

Il modo in cui usi i tuoi profili impatta sulla tua carriera, di seguito un elenco di alcune cose che puoi mettere in pratica sin da subito per catturare l’attenzione delle aziende: 

Cura immagini e descrizione

Descrivi in modo esaustivo il tuo percorso formativo e la tua carriera

Costrusci relazioni

Richiedi referenze

Pubblica frequentemente

Fai crescere la tua rete

Il mondo dei social ha un impatto sempre più significativo nella nostra vita quotidiana, anche le modalità di ricerca del lavoro sono cambiate! Se prima i processi di selezione avvenivano tramite i classici annunci cartacei, oggi, complice anche lo sviluppo delle nuove tecnologie, questi sono quasi scomparsi e si è passati a metodi e documenti informatizzati.

Cos’è il Social Recruiting 

L’espressione inglese è facilmente traducibile in “reclutamento di personale attraverso i social”.
Si riferisce all’uso dei social network per la ricerca del lavoro. E’ il nuovo modo di trovare, coinvolgere e costruire relazioni con i potenziali candidati, con l’obiettivo di introdurli nella propria rete e reclutarli, sfruttando l’immediatezza e la popolarità dei network. In pratica, i social si trasformano in veri e propri uffici di collocamento. 

Social media recruiting: il fenomeno Linkedin

Di sicuro avrai notato che, negli ultimi anni si è registrata un crescita delle aziende presenti online, in particolare sui principali canali di professional networking. Come Linkedin, la principale piattaforma del mondo business dedicata ai rapporti professionali, ma anche su Facebook e Twitter, e soprattutto su Instagram. 

Domanda e offerta si incontrano nella rete, oggi le due parti possono mettersi più velocemente e facilmente in contatto. Da un lato gli esaminatori verificano online il profilo e le competenze dei candidati, dall’altro i candidati, dopo aver inviato il proprio curriculum, posso cercare più informazioni possibili sull’azienda e i recruiter stessi. 

Per questo ti consigliamo di:

Fare del personal branding su questi social network, perché oggi chi si occupa di selezionare nuovi dipendenti analizza prima il CV e poi passa allo screening. Il personal branding permette infatti di confermare e rafforzare la propria presenza e reputazione. 

Si seguito alcuni suggerimenti per essere presenti in modo adeguato su Linkedin:

  • Aggiorna costantemente il tuo feed
  • Fai rete con professionisti del tuo settore
  • Lancia sondaggi e mettiti in discussione
  • Partecipa attivavamente attraverso gruppi che riguardano il tuo ambito professionale

La costruzione del profilo social network è una potente leva strategia per migliorare la tua immagine professionale e ottenere informazioni sulle aziende

Se sei alla ricerca di una nuova posizione lavorativa ti consigliamo di interagire e di creare contenuti sul tuo profilo Linkedin per attirare l’attenzione dei selezionatori. 

Linkedin è uno strumento che utilizzano quasi tutte le aziende, fatti notare e inizia a fare il tuo personal branding.

Chiudi il menu